L’aspirazione di Penny è realtà per la sua interprete, Kaley Cuoco

20, Apr 2015 by bigbangtheory in Penny     No Comments

penny

Prodigiosamente, mentre Penny, uno dei personaggi di The Big Bang theory, inizia l’ottava stagione con un nuovo look e rinunciando alla sua aspirazione di diventare attrice, la carriera di attrice di Kaley Cuoco, la sua interprete, decolla. A lei, infatti, è assegnato un ruolo da protagonista nel film Burning Bodhi. Dalle anticipazioni, il film, complesso e non spensierato come la serie, vedrà l’attrice interpretare un’inconsueta fidanzata di un ragazzo che torna al suo paese originario per elaborare la scoperta della scomparsa in guerra di un suo compagno di classe.

Ci sono cose più importanti della sua aspirazione, si era detta Penny. Mentre al suo debutto in the Big Bang Therory era una cameriera per un locale della catena Cheesecake Factory, e nella settima stagione si dedica unicamente alla sua aspirazione, nell’ottava si procura con l’aiuto di Bernadette un lavoro: rappresentante per una ditta farmaceutica!

Gli amici non perdono occasioni per “aiutarla” a ravvedersi dal suo sogno. Non ha alcun talento da attrice, secondo loro! Certo come ogni sogno, i fatti non aiutano, solo piccole e sfigate parti.

Nel ventesimo episodio dell’ottava stagione a Penny viene offerto un ruolo in un film di Kevin Smith. Come comportarsi? Accettare o meno il ruolo? Era il suo sogno! Così nel ventunesimo Penny è ancora in preda al suo conflitto interiore: fare o non fare il provino per quel famoso film? Finalmente ne ha ottenuto uno, ma l’impiego di rappresentante farmaceutica le ha consentito, paradossalmente, di costruire una sua autostima.

Questo conflitto forse ha attraversato la vita reale della Cuoco? Forse proprio per questo riesce ad interpretarne magistralmente la parodia? Una sorta di catarsi attraverso la parodia dei suoi sogni.

Questo lascia agli spettatori annusare un lieto fine per Penny. Il suo sogno potrebbe finalmente realizzarsi? Il viaggio verso la propria realizzazione è a volte travagliato. Lei che si era convinta di non avere abbastanza talento da attrice. E’ questa la sua parte sabotatrice intenta a deprimerla, oppure è la sua parte saggia che le consiglia di accontentarsi del suo lavoro attuale per il suo bene?

Dov’è la felicità? Accettare la realtà e godersene i vantaggi o ascoltare le proprie pulsioni? Per realizzare il proprio sogno Penny necessità maggiore talento o perseveranza di provarci?

In realtà proprio la mancanza del lieto fine, non scontato, mette in risalto che ciò che conta è condividere con una buona compagnia ed ironia gli affanni, alleggerendone tutte le pene.

Sheldon aiuta Penny a sdrammatizzare con la sua personalissima routine di bussare tre volte e pronunciare il nome della persona che dovrebbe essere all’altra parte, Bazinga!

Diverte anche il fatto che questa volta Sheldon vuole fuggire dal ruolo di consigliere saggio, ma Penny riuscirà comunque a cavargli dei consigli, raggirandolo abilmente attraverso metafore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>